SHIHAN KENNET FUNAKOSHI

L’ erede,cugino del grande Gichin Funakoshi, il più famoso maestro di karate d ell’ isola di Okinawa, padre del Karate Shotokan, Kennet Funakoshi, è nato ad Honolulu – Hawai il 4 settembre 1938 da Yoshio e Haruko Funakoshi, la cui stirpe si colloca in un passato di oltre 400 anni secondo la genealogia documentata.

Nonostante l’ illustre antenato, entra a far parte nel mondo delle Arti Marziali all’ età di dieci anni praticando Judo, successivamente Kendo e solo nel 1960 inizia la pratica del Karate sotto la guida di Hirokazu Kanazawa, il primo grande campione della mitica “J.K.A.” Japan Karate Association, ora uno degli ultimi grandi maestri, insieme a Hidetaka Nishiyama, con cui Shihan Funakoshi si è allenato per diversi anni.

Cinque volte campione delle Hawai e molte volte secondo classificato alla “All American Karate Federation Championship”, nominato Capitano del Team delle Hawai, sconfigge la squadra della All Japan Collegiate ed arriva alle finali dei campionati “JKA” a Tokio nel 1967 sia nel Kumite che nel Kata.

Nominato Istruttore Capo della JKA Hawai, continua la pratica e lo studio del karate con Tetsuhiko Asai, altro grande campione della JKA e viene eletto dalla famosa rivista americana “Black Belt” Istruttore dell’ anno nel 1978.

A sua volta Kosei Kuniba, ed ora la storia diventa più recente, diede continuazione a questa Kuniba-Ryu, Goshin-Doespressione del karate, tramite il figlio Shogo Kuniba, con il permesso di Teruo Hayashi ed in seguito di Kunio Tatsuno.

Shogo Kuniba, fondatore di una sua particolare scuola di kobudo, iaido e difesa personale [Goshin do], è stato uno dei pochi uomini ad avere l’onore di esibirsi di fronte all’ Imperatore del Giappone nell’ arte dell’uso della “Katana”.

Tale fu la sua maestria nella pratica del Budo da essere nominato da “Black Belt” , la più famosa rivista di Arti Marziali degli Stati Uniti, il più grande marzialista del secolo scorso.

Alla sua prematura scomparsa, avvenuta nel 1992, la Seishin Kai fu reclamata, anKozo Kickche attraverso documenti testimonianti l’ eredità, da diversi pretendenti, fino a quando i fratelli Kuniba, dopo la morte, avvenuta in circostanze ancora oggi sconosciute di Kunio Tatsuno ad Osaka, decisero di lasciare la Seishin Kai e di creare nel 1999 una nuova organizzazione, la “Kuniba Kai International” con il sostegno di Teuro Hayashi, che ebbe il riconoscimento della JKF e della WKF.

Parlare di Soke Kozo Kuniba , non è cosa facile.

Essere cintura nera e campione in Giappone a soli 12 anni, non è da tutti; così bravo da ritirarsi dalle competizioni solo dopo alcuni anni, ed ora, per chi ha avuto l’onore di conoscerlo, un grande maestro , anche se a volte il suo carattere introverso lo rende agli occhi di noi occidentali, che dimentichiamo la pesante eredità che deve sostenere, un uomo riservato.

Gianfranco Camerini Syuseki Shihan

Kuniba Kai Japan Budo International

Nella foto sotto:

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Soke Kozo Kuniba

Presidente della "Kuniba Kai Japan Budo International" riconosciuta da JKF (Japan Karate Federation)

e WKF (World Karate Federation)

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Syuseki Shihan Gianfranco Camerini

Presidente della "Kuniba Kai Japan Budo International - Italia (KunibaRyu Goshin Karate Do)"

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------